Il circo del Dottor Lao di Charles G. Finney

Impertinente, licenzioso, insolente, questo è un libro divertentissimo. Ecco un circo di esseri leggendari (con illustrazioni di Boris Artzybasheff) che assicura il piacere di una buona risata con uno spettacolo che al tempo stesso è una commedia, un sogno (forse un’incubo), e soprattutto una dimostrazione di coraggiosa e sardonica allegria sotto il tiro incrociato della vita. È una fantasia fantascientifica orripilante, irritante, scintillante ed enigmatica. Fra le righe delle sue orge immaginarie trovano alimento pensieri di commento satirico sulla civiltà. Questa insolita escursione nella dimensione del fantastico, accolta al suo apparire entusiasticamente, era sinora sconosciuta in Italia. Si tratta, in realtà, di uno dei libri segreti del nostro tempo, citato dagli intenditori, rimasto a costituire un caso isolato, e molto amato, come una privata rivelazione, dai lettori di tutto il mondo. L’Abalone (Arizona) Morning Tribune del tre agosto, pubblicò in quinta pagina un’inserzione di cinquecentotrenta millimetri su otto colonne. In caratteri che andavano dal corpo undici al novantasei, l’annunzio diceva che quel giorno un circo avrebbe dato spettacolo ad Abalone. Attribuiva al personale femminile della carovana un’avvenenza che non aveva uguale in nessuna età d’oro della bellezza femminile e nessuno poteva concepire delle bellezze più ammaliatrici di questo circo. Né erano meno sensazionali delle ragazze gli animali selvaggi in mostra. Non già elefanti, tigri, iene e ippopotami che tutti hanno visto e rivisto più volte. Si trattava, invece, di animali mai veduti; bestie feroci ogni oltre sognabile ferocia, serpenti astuti oltre ogni concepibile malizia, ibridi strani oltre ogni incubo della fantasia. Per di più, il parco dei divertimenti del circo abbondava di baracconi in cui erano in mostra curiosi esseri dell’altro mondo, trofei d’antiche conquiste, superuomini resuscitati dall’antichità… Per soli uomini spettacolo riservato; per le donne un indovino tanto misterioso che non lo avrebbero neppure visto. Ingresso al recinto 10 cents. Ingresso al tendone 25 cents. Bambini in braccio gratis. Ingresso agli spettacoli riservati 50 cents. Parata alle ore 11. Apertura parco divertimenti ore 14. Inizio spettacolo diurno ore 14,45. Spettacolo serale ore 21. Venite, dal primo all’ultimo. Venite al Circolo del Dr. Lao! Vedrete quel che altrove non si può!

Editore: NordPrezzo: L. 2.600
Collana: SF Narrativa d’AnticipazioneCopertina flessibile
148 pagineIn vendita da settembre 1974

Charles G. Finney

È nato nel 1905 a Sedalia, nel Missouri. Dopo avere prestato servizio in Cina nel 15° Reggimento Fanteria USA (egli dice: «non ero un buonissimo soldato, ma alla fine sono riuscito a diventare caporale, e ad essere congedato con elogio»), si è sistemato nell’Arizona, a Tucson, dove lavora nella redazione del giornale locale Star.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × due =