Alien Virus Love Disaster di Abbey Mei Otis

Esistono periferie fisiche, fatte di zone industriali, caseggiati anonimi o cantieri abbandonati, e poi c’è la Periferia:  un concetto, una zona di frontiera, un luogo universale e universalmente riconoscibile che trascende i caratteri nazionali per diventare rifugio per i reietti, gli invisibili, i marginali. È in questa terra di nessuno che prende vita l’universo di Alien Virus Love Disaster, una costellazione di fabbriche magiche e centri di smaltimento rifiuti, autostrade sopraelevate che conducono a un altrove lontano e migliore, chiese orribili dai muri color salmone e case che richiedono sacrifici umani. Un luogo dove gli alieni non solo esistono, ma vivono insieme a noi e pagano per vederci lottare; dove i ricchi organizzano feste stravaganti e i bambini giocano dentro scheletri di case mai finite; dove creature misteriose compaiono in supermercati occupati e melanconiche ragazze lunari si struggono in riva al mare. Abbey Mei Otis presta la sua voce a queste parabole di sussistenza e resistenza, cronache di un mondo sconosciuto e insieme troppo familiare, che riesce simultaneamente a essere e non essere quello che abitiamo noi; un mondo dal quale è possibile fuggire, ma le cui cicatrici ci porteremo addosso per sempre, ovunque.

Editore: Zona 42Prezzo: € 15,90 / € 7,99
Collana: I libri dell’IguanaCopertina flessibile / Ebook
ISBN: 9788898950607In vendita dal 12 gennaio 2021
288 pagine

Abbey Mei Otis

Cresciuta nei boschi del North Carolina Abbey Mei Otis vive a Washington DC, dove scrive e insegna. Ha frequentato il Clarion West Writers Workshop e il Michener Center for Writers dell’Università del Texas. I suoi racconti sono apparsi su Tin House, Strange Horizons, Tor.com, Barrelhouse, Gargoyle e Story Quarterly.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 16 =