Naufragio trasparente di James White

I passeggeri dell’Euridice, l’astronave “perfetta” in volo verso Ganimede, sono il solito gruppo eterogeneo. Mercer, il giovane ufficiale medico, è nuovo e non si aspetta di dover curare niente di più serio della nausea o piccole contusioni, mentre le persone imparano a gestire l’assenza di gravità. È un viaggio di routine. E così è stata l’esercitazione di sicurezza. Ma poi risuona l’ordine di abbandonare la nave e accade il disastro. Mentre le scialuppe di salvataggio, trasparenti bolle di plastica che scivolano nel buio dello spazio, racchiudono i superstiti, Mercer è il solo che può tenere in vita quel disperato gruppo di naufraghi. All’interno, l’approfondimento sull’autore dal titolo James White. Avventura spaziale e pacifismo, a cura di Sandro Pergameno. E il racconto L’uomo che inseguiva ragnatele di Giovanni Ferrari, Luigi Mariani e Giovanni Tiberio.

Editore: Mondadori203 pagine
Collana: Urania CollezionePrezzo: € 6,90 / € 4,99
Numero: 220Copertina flessibile / Ebook
ISBN: 9771721642367In vendita dal 5 maggio 2021

James White

Nato a Belfast 1928, è morto a Portstewart nel 1999. Scrittore irlandese di fantascienza molto noto negli anni Sessanta, autore di storie dalle solide basi scientifiche, è considerato uno dei maestri della hard sf oltre che anticipatore di temi pacifisti. Tra le sue opere ricordiamo la serie della Stazione ospedale (1962-’99) e Vita con gli automi, candidato al premio Hugo 1962 (Second Ending, Urania Collezione n. 101, pubblicato insieme a Partenza da zero, Open Prison).

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 18 =