Il pianeta dell’esilio di Ursula K. Le Guin

Su Werel, terzo pianeta del sistema di Gamma Draconis, le stagioni durano decine d’anni terrestri, e ora l’Autunno sta per finire. L’Inverno sarà una sorpresa per le generazioni più giovani, che non l’hanno mai conosciuto, e una dura prova per tutti. Ma le ostilità del clima non sono le sole contro cui gli abitanti devono combattere: ci sono anche i barbari Gaal e i mostruosi diavoli della neve. La contesa contro la natura avversa e i nemici esterni unisce le due razze umanoidi di Werel: i Nati Lontano, ultimi superstiti della colonia hainita che vivono nella città costiera di Landin, ormai isolati da oltre seicento anni dalla madrepatria, e i nomadi nativi del pianeta. È così che Jakob Agat Alterra, discendente degli “alieni” hainiti, conosce la giovane Rolery, figlia di un capo Clan nativo, e se ne innamora. Ma non sarà facile stabilire un’alleanza fra due razze che sembrano destinate all’eterna incomprensione… Pubblicato nel 1966, Il pianeta dell’esilio costituisce il secondo tassello del “Ciclo dell’Ecumene”, un grandioso affresco della storia futura dell’umanità che Ursula K. Le Guin tratteggia con un’eccezionale abilità nel dare vita sulla pagina ad affascinanti mondi alieni.

Editore: Mondadori160 pagine
Collana: Oscar. I grandi della fantascienzaPrezzo: € 13,00 / € 6,99
Ciclo: Ecumene #2Copertina flessibile / Ebook
ISBN: 9788804663478In vendita dal 25 maggio 2021

Ursula K. Le Guin

Ursula Kroeber Le Guin è stata uno dei rari esponenti della narrativa utopica moderna, senza dubbio tra i principali autori contemporanei di fantascienza. Figlia di una scrittrice e del celebre antropologo Alfred L. Kroeber, laureata in letteratura francese e italiana alla Columbia University, ha vissuto per molti anni a Portland, nell’Oregon. Vincitrice di cinque premi Hugo, sei premi Nebula, molti Locus Award e, fra gli altri, del National Book Award, il più prestigioso riconoscimento dell’editoria statunitense. Nel 2003 è stata insignita del titolo di Grand Master, riconoscimento in precedenza assegnato ad autori del calibro di Arthur C. Clarke, Ray Bradbury e Isaac Asimov. La profondità e attualità dei suoi temi, che spaziano dal femminismo al pacifismo, dal socialismo all’anarchismo, hanno reso i suoi romanzi noti e apprezzati ben oltre i tradizionali confini del genere. Quasi tutte le sue opere sono diventate dei best-seller internazionali, tradotte in più di 16 lingue e sempre ripubblicate nel corso degli anni. Dal terzo e quarto libro della fortunata serie di Earthsea (1968-2001) è stato tratto, nel 2006, il film di animazione Il racconto di Terramare diretto da Goro Miyazaki, figlio del maestro Hayao Miyazaki. Tra gli altri suoi libri ricordiamo: La mano sinistra delle tenebre, che racconta di un pianeta in cui gli abitanti non sono né maschi né femmine, ma assumono caratteristiche di entrambi i sessi nei periodi riproduttivi, e I reietti dell’altro pianeta, il quinto romanzo, in ordine di pubblicazione e non di cronologia interna, del Ciclo dell’Ecumene. Nel 2018 per Mondadori esce Ritrovato e perduto.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − 5 =