Nothing di Giorgio Sangiorgi

Kira è una ragazza ombrosa, caparbia, ma non certo così forte da poter affrontare un serio pericolo, eppure è proprio questo che fa per vivere. Per un congruo pagamento va dove nessuno osa andare, da chi nessuno osa affrontare. Perché sa che vicino a lei c’è una presenza, un essere quasi inconsapevole di se stesso, che non permetterà mai che a lei accada qualcosa di brutto. Come in tutte le cose c’è un prezzo da pagare. Chiunque sia, qualunque cosa sia lui non lì abbandona mai e sempre la osserva. E una vita senza possibilità di privacy farebbe uscire di testa chiunque.

Editore: Edizioni ScudoPrezzo: € 2,69
Collana: E-HeroesEbook
100 pagineIn vendita dal 8 luglio 2021

Giorgio Sangiorgi

Nato a Forlì il 26 luglio 1957, è laureato in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (D.A.M.S.) all’Università di Bologna, con una tesi sul movimento nelle arti grafiche e nel fumetto, I disegni che vivono. Proprio col fumetto inizia il suo interesse per le attività artistiche. Giovanissimo vince, in collaborazione con Paolo Merisi e Roberto Celano, il concorso per cartoonist “FUMETTIAMO I LIGURI”, indetto dall’E.R.G.A. di Genova. In seguito pubblicherà L’Antologia Patafisica, una versione a fumetti delle opere di Alfred Jarry. Negli anni settanta comincia a interessarsi all’opera di Sri Aurobindo, che lo porta a studiare con interesse le discipline spirituali orientali e occidentali, ma alla quale resterà legato. Dagli anni ottanta, infatti, collabora attivamente con l’Istituto di Ricerche Evolutive di Roma e con l’Associazione di Agenda Italia, partecipando in varie vesti alla realizzazione di iniziative con lo scopo di far conoscere in Italia l’opera di Sri Aurobindo e Mère. In quegli anni collabora col regista Davide Montemurri alla realizzazione di produzioni televisive, radiofoniche e teatrali. Contemporaneamente si dedica sempre più all’attività di romanziere, cercando di elaborare uno stile che utilizzi le metodologie della fantascienza, ma prediligendo soprattutto i temi legati allo sviluppo della coscienza. Nell’89 vince il concorso Vaga la fantasia, organizzato dal quotidiano La Repubblica, con il racconto intitolato Un’altra macchina del tempo (sceneggiato e trasmesso da RAI3 Emilia Romagna) e contemporaneamente inizia a collaborare alla rivista Futuro Europa, della Perseo Libri, che pubblica i suoi romanzi di fantascienza, Friaria, Dissolvenza, Tempio, altri racconti brevi e saggi sul fumetto fantastico. Nel 1995 vince il “VI Premio Navile” con il romanzo Il cercapersone, pubblicato dalla Moby Dick nella collana dello Zelig. Nel 2005 pubblica, sempre con la Perseo Libri, il romanzo La foresta dei sogni perduti segnalato al Premio Italia 2006. Il 2007 è un anno fecondo di avvenimenti, perché insieme ad Armando Corridore fonda la casa editrice Elara, con l’intento di continuare l’opera di divulgazione della fantascienza iniziata da Libra Editrice e poi da Perseo Libri. Contemporaneamente, insieme a Luca Oleastri, inizia una parallela attività su Internet, con la sigla di Editoriale Scudo, che fa nascere le molte testate, tra cui Short Stories e Long Stories.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro + sedici =