Vanity Fear di Laura Marinelli

Corre l’anno 2079, la società è dominata dalla sfrenata volontà di soddisfare assurdi canoni estetici. Sono molti i genitori che fanno iniettare ai propri neonati il Gigantromic, una miscela in grado di sviluppare parti del corpo. “A mio figlio voglio si allunghino le dita, così potrà afferrare il telecomando sul tavolo senza alzarsi dal divano”. “A nostro figlio vorremmo si sviluppassero le cellule del cervello, così potrà servirsene per inventare sedute wc con memory system e smalti per unghie ad asciugatura immediata”. Mentre la società ammira i bambini speciali, Color vive tra allucinazioni e mal di testa a causa delle troppe informazioni che il cervello potenziato gli fornisce, e Braun è vittima della volontà della madre che, affascinata dall’eleganza delle donne giraffa, l’ha costretta a vivere con un collo difforme, nel perenne terrore che le si spezzi. Cosa accadrà ai due amici il giorno del loro ottavo compleanno, quando il Gigantromic agirà su di loro con un ulteriore scatto di crescita? A Color scoppierà la testa? E come se la caverà Braun con una vertebra in più?

Editore: Echos EdizioniPrezzo: € 12,00
Collana: TriskellCopertina flessibile
ISBN: 9791280299116In vendita dal 10 agosto 2021
172 pagine

Laura Marinelli

È nata nel 1978. Con il marito e due figli, vive a Roma. Nella capitale lavora come impiegata nella grande distribuzione. Quando non scrive pensa a cosa scrivere. Ha pubblicato racconti su antologie e riviste letterarie. Vanity fear è il suo romanzo d’esordio.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + otto =