Vegan Holocaust di Salvatore Setola

Anno 2089. In Europa i vecchi stati nazionali si sono fusi in un unico stato federale che adotta una costituzione ispirata ai valori del veganismo antispecista. La società, governata da un efficiente sistema tecnocratico, è strutturata rigidamente in tre classi sociali – i biomigliori, i bioimperfetti e i bioperdenti – determinate dal grado di astinenza dai cibi animali e dalle performance professionali ottenute sul mercato del lavoro. Nella FEA, la Federazione Europea Antispecista, ciascuno è chiamato a una competizione etica e tecnica per ascendere al rango di biomigliore e guadagnarsi l’opportunità di vivere nelle Zone 1 delle ecometropoli europee: delle esclusive aree residenziali costruite secondo le più avanzate tecnologie dell’architettura green. In questo contesto all’apparenza perfetto ma minacciato da una guerra fredda, dal terrorismo del Libero Spirito e dal riscaldamento globale, si muovono una serie di personaggi che raccontano – da morti, come in un’Antologia di Spoon River da un futuro distopico – un mondo invasato dalla purezza ideale e destinato a una grottesca apocalisse finale.

Editore: EreticaPrezzo: € 17,00
ISBN: 9788833442525Copertina flessibile
170 pagineIn vendita dal 10 agosto 2021

Salvatore Setola

È redattore e critico musicale della webzine www.ondarock.it, dove coordina la sezione “Pietre Miliari”. Ha collaborato anche con le riviste «Il Mucchio Selvaggio» e «Il Mucchio Extra», e il portale The Freak.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due + 9 =