Dietro le quinte del cinema di fantascienza (Dopo il computer, 1983-2017) di Giovanni Mongini e Mario Luca Moretti

Oggi non ci chiediamo quasi più come vengono realizzati gli effetti speciali nei film, perché diamo per scontato che siano fatti col computer, col quale vengono manipolate anche le immagini più banali per adattarle alle esigenze della produzione. Eppure, ancora adesso ciò non è sempre vero. Spesso è più economico, o artisticamente efficace, usare i trucchi “analogici” che sono nati praticamente con l’invenzione del cinema stesso. Ecco la seconda parte di un attesissimo libro, dunque, che un po’ narra anche come si è passati dall’analogico al digitale.

Editore: Edizioni ScudoPrezzo: € 15,00
Collana: Omni Italia Saggi – Serie specialeCopertina flessibile
456 pagineIn vendita dal 19 agosto 2021

Giovanni Mongini

Vincitore di numerosi premi e attestati di merito, Giovanni (Vanni) Mongini, nato a Quartesana (FE), 14 luglio 1944, è uno scrittore, produttore cinematografico, saggista e critico cinematografico italiano di fantascienza. È stato produttore cinematografico (The Black Cat) ed è stato il primo, a gestire una cineteca specializzata, da alcuni considerata tra le più fornite al mondo. Fonda il Club 3 Passi nell’Ignoto e successivamente il Club Altair 4, che porta alla fondazione della Cineteca Pleiadi a Ferrara, ove organizza la prima convention italiana di fantascienza del paese, lo SFIR (Science Fiction Italian Roundabout) che viene replicata per diversi anni. Nel 1976 pubblica per Fanucci Editore la prima edizione della Storia del Cinema di Fantascienza, due volumi che negli anni novanta diventano 11. Ha pubblicato narrativa con Perseo Libri, Dalla Vigna ed Edizioni Scudo.

Mario Luca Moretti

Nasce a Milano nel 1968. Studia e vive a Legnano fino al 2008. Dopo la maturità classica si laurea in Lingue e Letterature Straniere. Lavora come agente aeroportuale a Malpensa dal 1999 al 2007 e dal 2007 a Linate. Sposato nel 2008, vive in provincia di Milano. Da sempre è appassionato di cinema e narrativa, in particolare fantastica e di SF. Dal 2016 comincia a collaborare a vari blog, come Andromeda (diretto da Alessandro Iascy), La Zona Morta (diretto da Davide Longoni), Nuove Vie e Cose da Altri Mondi (diretti da Franco Giambalvo), sui quali compaiono vari suoi articoli, racconti e traduzioni. Conosce Giovanni Mongini tramite Facebook, e nascono così una stima e un’amicizia reciproche, non solo virtuali, che portano alla collaborazione di questo libro, summa di tanti anni di passione, studi e documentazione. Ha scritto anche il racconto Come un cinepresa, apparso nell’antologia I miei compagni di viaggio (Edizioni Scudo, 2020), curata sempre da Giovanni Mongini.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 19 =