Psiconauti dimensionali di Sandro Battisti

Il Nuovo Impero Connettivo guidato da Sillax è in piena decadenza. Le logiche iperliberiste ormai regolano l’economia dei postumani e l’Impero si trova ad affrontare un nuovo pericolo incarnato da Annibale, che mostra tutta la propria fierezza di genio condottiero. Ludwig Escher è un postumano bicentenario, un ricercatore psichico che passa il tempo in una felice e continua escursione nei territori mentali che normalmente i suoi simili non frequentano. Marnie è colpita da un infarto. I danni riportati comportano, come unica soluzione, l’ibernazione. Il suo amante rimane impigliato nelle maglie emozionali dei ricordi della loro vita e del dispiacere per la sua condizione clinica. Dal Premio Urania 2014 tre nuovi indimenticabili romanzi, tre viaggi emozionali e psichici in cui i personaggi sono alla spasmodica ricerca dell’eterno, dell’assoluto, dell’ineffabile, di ciò che può essere soltanto “assaggiato” dalla mera comprensione umana; scienza e tecnologia che – nelle parole di Arthur C. Clarke – sono indistinguibili dalla magia.

Editore: Kipple Officina LibrariaPrezzo: € 25,00
Collana: I gigantiCopertina rigida
ISBN: 9788832179484In vendita dal 30 agosto 2021
380 pagine

Sandro Battisti

Il suo esordio è del 1993 con il racconto Il gioco pubblicato da Stampa Alternativa.  Tra i primi blogger attivi in Italia, noto in rete con lo pseudonimo di “Zoon”, nel 2004 è stato uno dei fondatori del movimento letterario connettivista. A partire dal 2005 si è dedicato allo sviluppo di uno scenario comune a molti suoi lavori successivi, noto come Impero Connettivo uno Stato modellato sull’esempio dell’Impero romano il cui il dominio si estende su spazio e tempo, governato da una stirpe di alieni semi-eterni, dapprima con racconti apparsi inizialmente su NeXT, la fanzine del movimento di cui ha assunto anche la direzione, e con il fumetto Florian, successivamente in più romanzi, tra cui spiccano: PtaxGhu6, scritto in collaborazione con Marco Milani 2010, Olonomico 2012 e L’impero restaurato 2015, con cui vince il Premio Urania ex aequo con Bloodbusters di Francesco Verso e il Premio Vegetti 2017. Nel 2018 pubblica Punico, seguito de L’impero restaurato, nel 2019 è tra gli autori del MilleMondi Urania intitolato Strani Mondi. Suoi racconti sono stati pubblicati nelle antologie Noir no War a cura di Alda Teodorani e Marco Milani, Supernova Express a cura di Giovanni De Matteo e Marco Zolin, Frammenti di una rosa quantica a cura di Lukha B. Kremo, Notturno alieno e Terra Promessa entrambe a cura di Gian Filippo Pizzo, The origins a cura di Marco Milani, NeXT-Stream curato assieme a Lukha B. Kremo e Giovanni De Matteo, Hai trovato orgasmi nel collettore quantico? curato assieme a Lukha B. Kremo e in Nuove Eterotopie curato assieme a Giovanni De Matteo; oppure in e-book tra gli altri La mappa è una contrazione e Ancient name. Nel 2009 ha curato l’antologia di racconti connettivisti A.F.O. – Avanguardie Futuro Oscuro, nel 2019 l’antologia di strano weird La prima frontiera e nel 2018 è stato autore di Sensorium, racconti di sesso quantico, con illustrazioni di Ksenja Laginja. Ha pubblicato articoli e racconti anche sul sito Fantascienza.com e sulla rivista Futuro Europa. Con altri connettivisti ha scritto il cortometraggio La trentunesima ora, prendendovi parte come attore. Dal 2010 collabora con Kipple Officina Libraria come editor. Conduce sulla webradio radionation.it il programma radiofonico Tersicore. Nel 2015 pubblica due raccolte di racconti, una dedicata all’universo dell’Impero Connettivo, I dispacci imperiali, e l’altra, dal titolo Nel paradigma olografico, riservata alle altre tematiche care all’autore. Nel 2019 è presente nell’antologia Altri futuri, The Year’s Best Science Fiction italiana, curata da Carmine Treanni ed edita da Delos Digital.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + 13 =