Uno di David Karp

Il professor Burden si considera un ottimo cittadino; da anni collabora con il potere, osservando i suoi colleghi e denunciando senza esitazione chiunque sembri non essere d’accordo con l’assioma su cui si fonda il benevolo Stato totalitario in cui vive: uno vale uno. Burden addirittura pensa di meritarsi un premio Questa ingenua, anzi eretica, illusione si rivelerà fatale e gli farà scoprire che il diffuso benessere e l’abolizione di povertà, crimine e guerra hanno un prezzo: l’obbedienza assoluta, la totale conformità dell’individuo ai principi di radicale egualitarismo dominanti. E chi non si adegua viene sottoposto a rieducazione o, nella peggiore delle ipotesi, eliminato. Romanzo coinvolgente e di grande potenza, Uno (1953) è ispirato tanto dai sinistri sviluppi del totalitarismo nell’Europa comunista quanto dalle inquietudini dell’America nell’era del maccartismo, ed è accostabile ai grandi romanzi distopici del Novecento, dal Mondo nuovo di Aldous Huxley a 1984 di George Orwell, senza dimenticare un’opera come Buio a mezzogiorno di Arthur Koestler. Ma è anche un sottile thriller psicologico che dà voce alla disperazione del torturato e alle motivazioni dei torturatori, un’immersione nella spietata logica del potere.

Editore: Mondadori300 pagine
Collana: Oscar ModerniPrezzo: € 13,50 / € 7,99
Sottocollana: CultCopertina flessibile / Ebook
ISBN: 9788804734642In vendita dal 28 settembre 2021

David Karp

Nato a New York il 5 maggio 1922, è stato un romanziere e sceneggiatore radiotelevisivo statunitense. Ha usato anche gli pseudonimi Wallace Ware e Adam Singer. Nato a Manhattan, Karp ha lavorato per vivere fin dalla più tenera età. Tra le sue occupazioni troviamo il lavapiatti, il venditore ambulante, la guida, l’usciere teatrale. Nel 1942, si arruolò nell’esercito degli Stati Uniti e servì nei Signal Corps nelle Filippine e in Giappone. Karp lasciò l’esercito nel 1946 e continuò gli studi interrotti, laureandosi al City College di New York nel 1948. Iniziò la sua carriera nei media come sceneggiatore per una stazione radio di New York e pubblicò il suo primo romanzo nel 1952. Quando scriveva per la televisione affrontava spesso argomenti controversi. È stato sposato con Lillian Klass dal 1944 fino alla sua morte nel 1987, dopo di che ha sposato Claire Leighton. Ha avuto due figli, Ethan Ross e Andrew Gabriel, entrambi nati a Los Angeles. Morì di enfisema a Pittsfield, in Massachusetts, l’11 settembre 1999.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × tre =